JoomlaLock.com All4Share.net

A.N.Co.Re.

Associazione Nazionale Counselor Relazionali

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Stralcio dal Regolamento Aggiornamento e Attestazione Qualifica Professionale.

Criteri per certificare l'aggiornamento professionale.

 

Art.1

L’aggiornamento professionale è obbligatorio ai sensi della legge 4/2013 e la sua inosservanza comporta la decadenza dallo status diSocio.

L’unità di misura dell’aggiornamento professionale è l’ora. Ogni ora è equivalente ad un credito formativo.

Art.2

Per mantenere lo status di Socio è necessario maturare almeno 75 ore di crediti formativi in un triennio garantendo almeno 10 ore di aggiornamento annue. L’iscritto che dovesse effettuare nel triennio un numero di crediti superiori a 75 potrà far valere i crediti in esubero per il triennio successivo nella misura massima di 15 crediti, purché venga garantita la quantità minima annuale di aggiornamento pari a 10 ore.

Art.3

Si considerano validi ai fini dell’aggiornamento gli ambiti di competenza e le tematiche ricadenti nelle seguenti aree:

  1. counseling
  2. comunicazione
  3. relazione d’aiuto
  4. crescita personale
  5. supervisione
  6. empowerment
  7. coaching
  8. pedagogiche, sociologiche e psicologiche

Art.4

L’aggiornamento professionale può essere svolto:

  1. presso istituti di formazione (enti, società, associazioni, cooperative, etc.) i cui corsi sono riconosciuti da A.N.Co.Re. e FEDERCOUNSELING.
  2. presso istituti di formazione (enti, società, associazioni, cooperative, etc.) i cui corsi non sono riconosciuti da A.N.Co.Re.
  3. presso A.N.Co.Re.attraverso specifiche attività (convegni, seminari, etc.)

Art.5

I corsi di formazione e aggiornamento riconosciuti da A.N.Co.Reriportano sempre il numero delle ore o dei crediti assegnati.

I corsi di formazione ed aggiornamento non riconosciuti da A.N.Co.Re. verranno valutati, in termini di crediti, secondo le seguenti linee guida:

  1. corso di formazione e/o aggiornamento specifico in counseling: rapporto ore/crediti 1 a 1 (es. 8 ore = 8 crediti);
  2. corso di formazione e/o aggiornamento non specifico in counseling o negli ambiti dell’art.3: rapporto ore/crediti 1 a ½ (es. 8 ore = 4 crediti), previa approvazione del Direttivo.
  3. percorsi universitari (corsi di laurea, master, corsi di perfezionamento, etc.) attinenti al counseling o al proprio ambito di intervento, purché ricadenti in area pedagogica, sociologica, psicologica: rapporto CFU/crediti 1 a 10 (es. 2 CFU = 20 crediti)
  4. corsi erogati in modalità FAD, purché ricadenti in area pedagogica, sociologica, psicologica: rapporto ore/crediti 1 a ½ (es. 8 ore = 4 crediti)

Art.6

L’iscritto che svolge attività di insegnamento (formazione frontale o in modalità FAD in corsi di counseling, aggiornamento a carattere seminariale, percorsi di sviluppo personale) o di relatore (aggiornamento a carattere congressuale) in materie attinenti al counseling o comunque al proprio ambito di competenza, può far valere le proprie ore di docenza come aggiornamento permanente nella misura del 50% (es.: 8 ore di docenza = 4 crediti),purché certificate.

In questi casi le ore utilizzate ai fini dell’aggiornamento annuale non potranno essere riconosciute come ore di attività professionali valide per il passaggio di livello. 

Art.7

L’iscritto che svolge attività di tutoraggio in corsi di counseling, percorsi di sviluppo personale, coaching, può far valere le proprie ore di attività come aggiornamento permanente nella misura del 25% (es.: 8 ore di docenza = 2 crediti), purché certificate dal Direttore del corso.

Art.8

La formazione a distanza ( FAD) è valida esclusivamente per le aree di studio, approfondimento ed aggiornamento teoriche.

Art.9

Verranno conteggiate ai fini dell’aggiornamento professionale le pubblicazioniinerenti le tematiche indicate all’art. 3.

Ogni pubblicazione a carattere divulgativo viene conteggiata nella misura di 1 (uno) credito fino ad un massimo di 5 (cinque) pubblicazioni per anno.

Ogni pubblicazione a carattere scientifico viene conteggiata nella misura di 3 (tre) crediti fino ad un massimo di 5 (cinque) pubblicazioni per anno.

La pubblicazione di un libro viene conteggiata nella misura di 10 (dieci) crediti fino ad un massimo di 1 (uno) libro per anno.

Art.10

La pubblicazione di articoli divulgativi sul counseling all’interno di siti associativi, collettivi, siti personali, portali dedicati al counseling e/o a tematiche affini viene conteggiata nella misura di 1 (uno) credito fino ad un massimo di 5 (cinque) crediti per anno.

La pubblicazione di articoli scientifici sul counseling all’interno di siti associativi, collettivi, siti personali, portali dedicati al counseling e/o a tematiche affini viene conteggiata nella misura di 3 (tre) crediti fino ad un massimo di 15 (quindici) crediti per anno. Nel caso di articoli scientifici il sito che li ospita deve essere una testata registrata presso il Tribunale come prescritto dalla Legge e dotata di codice di riconoscimento ISSN.

Gli articoli devono essere raggiungibili da un hyperlink specifico (permalink) e riportare: il nome dell’autore e gli estremi temporali della pubblicazione.

Non possono essere considerati validi ai fini della richiesta di rilascio di crediti: interventi di risposta ad articoli propri o altrui, articoli e/o post consistenti nella calendarizzazione di appuntamento, articoli e/o post ospitati esclusivamente su piattaforme sociali (ad esempio: Facebook, Twitter, Linkedin, Google+, etc.)

Art.11

Sono esclusi dall’obbligo dell’aggiornamento annuale tutti quei soci che, nel triennio di riferimento, si sono trovati in una delle seguenti condizioni:.

  1. Lungo-degenza, malattia o maternità. In tal casi il Direttivo di A.N.Co.Re. si riserva di valutare la documentazione inviata nonché di richiedere eventuali integrazioni che si rendessero necessarie.
  2. Altre esclusioni, corredate da specifica e idonea documentazione e/o attestazione, potranno essere valutate dal Direttivo.

Art.12

Ogni attività che non rientri in un corso di aggiornamento (es.: tutoraggio, attività di docenza, pubblicazioni, etc.) non potrà essere superiore a 35 crediti nel triennio di riferimento.

La somma di tutte le attività che non rientrano in un corso di aggiornamento (es. tutoraggio, attività di docenza, pubblicazioni, etc.) non potrà essere superiore a 35 crediti nel triennio di riferimento.

Art.13

Per tutte le altre attività effettuate dai Soci e che non rientrino nel presente regolamento, A.N.Co.Re si riserva di deciderne l’ammissibilità – previa verifica – al momento della presentazione della domanda da parte dell’iscritto.

TITOLO II

Crescita personale e Supervisione 

Art.14

Si considera crescita personale valida ai fini dell’aggiornamento l’attività esperienziale condotta da un counselor, un coach o uno psicologo all’interno di un percorso definito secondo un modello teorico riguardante le tematiche previste all’art. 3.

A.N.Co.Re. si riserva di valutare la congruenza dei corsi presentati.

Art. 15

Viene riconosciuta ai fini dell’aggiornamento professionale la supervisione individuale o di gruppo effettuata da un counselor che abbia la qualifica di Counselor Certificato EAC e/o Supervisore o da uno psicoterapeuta, sia esso medico o psicologo, iscritto al relativo Ordine professionale.

Sono tenuti a svolgere almeno 5 ore di supervisione l’anno, in qualità di aggiornamento, i Counselor Professional, Certificati EAC e Supervisori.

Art.16

Le ore di crescita personale e/o di supervisione individuale o di gruppo verranno conteggiate nella misura di 1 a 1(1ora = 1 credito).


Condividi con: